Le gru di carta contro la guerra

LE GRU DI CARTA CONTRO LA GUERRA ALLA SCUOLA BRUNNER

Una scuola austriaca con cui collaboriamo a marzo ci ha proposto di partecipare ad una attività per chiedere la fine della guerra costruendo gru di carta.

La proposta nasce dalla storia di Sadako Sazaki, una ragazza di Hiroshima morta per leucemia a seguito degli effetti della bomba atomica che ha ripreso una vecchia tradizione giapponese per cui se si costruiscono 1000 gru di carta i desideri si avverano. In sua memoria è stato eretto il Monumento dei bambini per la pace a Hiroshima, ai cui piedi i ragazzi continuano a mettere le gru di carta che costruiscono loro stessi.

Nelle classi della scuola Brunner ci siamo tutti attivati, docenti, ragazzi e collaboratori scolastici, per costruire le gru e nel giro di  un mese abbiamo raggiunto l’obiettivo delle 1000 gru

Le classi e i corridoi si sono riempite di gru svolazzanti nell’auspicio che si possa arrivare presto alla fine delle ostilità.